"You are finding your voice!"

Ho ripescato il mio compito di visual ethnography, un testo breve come breve è stato il tempo a disposizione per prepararlo. Io, poi, scrivo prima in italiano e ho detto tutto! La prima idea era quella di esplorare cosa si muove attorno alla danza osservando e intervistando le persone all'interno di una scuola di contradance ma non abbiamo avuto risposta dalla scuola per tempo. Ecco che Dave mi propone come alternativa di visitare un posto, un misto tra ristorante e vendita di prodotti italiani. Il compito cambia così tema: vedremo come è interpretata la gastronomia italiana da Cossetta, nel cuore di Saint Paul in Minnesota.

Andando oltre il fatto di non essere abituata al ritmo dei corsi che si tengono nelle università americane, con certezza l'esperienza è stata per me importante in tantissimi sensi e le parole del Prof. Harper sono state molto incoraggianti. 

Sì, ho trovato la mia voce e la mia strada anche, sulla quale sono ancora in cammino.

Commenti

Post più popolari